Gli eteronimi sono semplicemente parole con la stessa ortografia ma che cambiano significato a seconda di come li pronunci (ad esempio: leggere un libro che hai già letto -> to read a book you’ve already read). A volte devi sottolineare una sillaba diversa e altre volte il suono della vocale cambia. Ecco alcuni esempi da ricordare (notare la “o sillaba accentata):

My mother gave me a lovely “present for my birthday. (noun)

Mia madre mi ha fatto un bel “regalo per il mio compleanno. (Sostantivo)

 

You should live in the “present not the past. (noun)

Dovresti vivere nel “presente, non nel passato. (Sostantivo)

 

The teacher asked me to “present myself to the class. (verb)

L’insegnante mi ha chiesto di “presentarmi in classe. (verbo)

 

Fruits and vegetables are in the “produce section of the supermarket. (adjective)

Frutta e verdura si trovano nella sezione “prodotti del supermercato”. (aggettivo)

 

Cows produce 28 litres of milk a day. (verb)

Le Mucche ”producono 28 litri di latte al giorno. (verbo)

 

I wanted to see the live show. (adjective)

Volevo vedere lo spettacolo dal vivo. (aggettivo)

 

I live in Reggio Emilia in Italy. (verb)

”Vivo a Reggio Emilia in Italia. (verbo)

 

Conosci qualche eteronimo? Che ne dici di questi? Polacco, piombo, colomba, oggetto, soggetto, deserto, vicino, arco e lacrima.

Hai difficoltà o non sei sicuro se le stai leggendo correttamente? Chiamami! Questo è quello per cui sono qui!